investimento del pedone: conducente non colpevole

Investimento di pedone: colpa sua

Dimostrata la responsabilità del pedone in caso di incidente

attraversamento pedonale

Una dashcam può aiutare a dimostrare quanto accaduto

“Il pedone è responsabile del suo investimento sulle strisce quando si rende protagonista di un grave comportamento di imprudenza, non curante dei divieti di attraversamento.”
Il Tribunale di Genova si è così espresso, con recente sentenza n. 645/2015, nel caso di un investimento di pedone, perchè ha escluso la responsabilità del conducente di un veicolo poiché era stato provata l’impossibilità di prevenire l’evento, perché il pedone nella fattispecie aveva tenuto una condotta imprevedibile ed anomala, significando che il conducente era oggettivamente impossibilitato a osservarne il movimento.
E’ il caso ad esempio di un pedone che sbuchi all’improvviso sulla strada correndo: il conducente, anche se adotta una condotta di guida prudente, nulla può fare per evitare l’investimento.
Secondo i giudici liguri, il pedone che attraversa di corsa la strada, anche se sull’attraversamento pedonale all’uopo presente, immettendosi nella corsia con veicoli in marcia regolare, adotta una condotta colposa che può ritenersi causa unica del suo investimento da parte dell’auto che sopraggiunge, sempre che il conducente dimostri la regolarità della sua condotta (prudenza) unitamente all’imprevedibilità dell’evento.

Commento

Dall’analisi della Sentenza del Tribunale di Genova emerge un’apertura a favore del conducente nel caso di investimento di pedone. Perché?
Solitamente i conducenti in caso di investimento sono sempre “additati” in partenza come colpevoli, dovendo subire le conseguenze di comportamenti talvolta “spregiudicati” da parte dei pedoni, che, in virtù del loro status di “utenti deboli della strada”, si lanciano in attraversamenti da “brividi”, incuranti dei tempi minimi di reazione del conducente e di arresto del veicolo, delle condizioni di aderenza dell’asfalto, del tipo di veicolo, …
Non di rado, poi, gli eventuali testimoni presenti alla scena, in maniera poco obiettiva e sulla base di criteri spesso molto soggettivi, tendono ad evidenziare velocità “eccessive” del veicolo coinvolto, sulla base magari del solo rumore prodotto dal motore …

Ma come dimostrare la condotta imprudente del pedone?

La soluzione può essere il montaggio di una dashcam: una piccola telecamera da montare sul parabrezza che registra quanto accade davanti al veicolo, consentendo di fornire una “prova” oggettiva di quanto accaduto per ricostruire nel modo più preciso la dinamica di quanto accaduto, così che poi possano essere attribuite le colpe a chi effettivamente ha sbagliato e non sempre e solo al conducente …

un video per dimostrare quanto accaduto

istantanea presa da un video che dimostra
la condotta imprudente ed imprevedibile di un ciclista

Riferimento normativo: sentenza Tribunale di Genova n. 645 del 2015.

Le dashcam non sono tutte uguali …

 

messaggio pubblicitario

Assistenza Video Auto-the specialist of dashcamImpresa italiana specializzata in dashcam, con un know how pluriennale nel settore della sicurezza stradale, sempre alla ricerca della migliore tecnologia “utile” all’automobilista; il nostro obiettivo è dare all’automobilista strumenti per una maggiore protezione e tutela quando guida.

Per viaggiare sempre con un “occhio vigile” al tuo fianco consigliamo uno dei modelli della nuova gamma Telecamera Difesa Automobilista – the next generation, adatti per tutti i veicoli, con video in alta risoluzione e nuove esclusive funzioni, prodotte da G-Net System, fabbricante coreano leader nella progettazione e produzione di dashcam di qualità professionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci

Il nostro sito utilizza cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione; proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo di cookie tecnici, analitici, terze parti e delle altre tecnologie descritti nella nostra cookie policy. Per maggiori dettagli e/o per modificare le tue impostazioni di utilizzo dei cookie clicca su Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi